ecoenrico

Austria: sarà pronto a luglio 2012 il progetto futurista del complesso termale KärntenTherme

In Nuove Soluzioni, Terme on 4 dicembre 2011 at 21:22

[dicembre 2011]

A Warmbad, nelle vicinanze di Villach in Carinzia, sta nascendo un edificio spettacolare, complesso, un affascinante monolito, che ospiterà le nuove terme.

Era il giugno 2010 quando veniva posata la prima pietra del nuovo complesso termale KärntenTherme. 40 milioni di euro di investimento per il progetto turistico del secolo in Carinzia, che ha l’obiettivo di offrire agli ospiti dentro e fuori i confini della regione Alpe Adria la struttura termale più moderna e attrezzata dell’Austria.

Con un approccio architettonico rivoluzionario: costruire delle terme sviluppate in altezza, una struttura ricca di elementi straordinari su più livelli, dove vengono raggiunti i confini in termini di staticità, materiali, uomini e macchine. L’obiettivo è di costruire delle terme che già nell’aspetto esteriore si discostino completamente dagli impianti termali esistenti e percorrano nuove strade.

L’architettura: il nuovo punto forte delle terme
Diciotto mesi dopo sono stati posati 10mila metri cubi di cemento e 1,2 milioni di chilogrammi di acciaio. Un capolavoro architettonico grazioso e futuristico negli esterni che, con i suoi quattro piani concepiti per ospitare le formule Fun, Fit & Spa, offre ai curiosi uno sguardo su un complesso termale totalmente nuovo. Piani sospesi, pareti inclinate, torri portanti oblique emergono in modo spettacolare, ma rappresentano la normalità, ciò che ormai è acquisito.

La natura come modello
L’architettura delle KärntenTherme si ispira alle caratteristiche della regione attorno alla località termale, come il Parco Naturale Dobratsch con le sue numerose sorgenti d’acqua a Warmbad. Fratture tettoniche, testimoni del passato, spezzano le facciate e ospitano vetrate che si susseguono progressivamente in modo originale. Anche la struttura interna di questa opera d’arte è fortemente caratterizzata da cavità, crepe e grotte riprese dal paesaggio circostante. La zona dedicata alla formula KärntenTherme Family ospita anche il Lazy River che con il suo spettacolare percorso si ispira al Maibachl, una fonte termale conosciuta anche oltre i confini regionali. Le citazioni architettoniche del paesaggio circostante, così, sintetizzano in modo perfetto la simbiosi tra natura e architettura.

Statica e logistica: compagni giornalieri
La piscina da 25 metri in acciaio inossidabile che occupa il secondo piano dimostra che in questo progetto ci si è spinti fino ai confini della fisica. Per rendere antisismico questo bacino del peso di 655 tonnellate è stato necessario costruire una base di cemento dello spessore di un metro. Comunque, questa base imponente è indispensabile anche dal punto di vista statico, a causa delle grandi sollecitazioni dovute al movimento della massa d’acqua. Ancor di più se si considera che in questo caso i calcoli si riferiscono a un progetto complessivo e non a strutture indipendenti. Anche la logistica è un’impresa. Al momento il cantiere assomiglia a un operoso formicaio, in quanto l’obiettivo è di rispettare l’ambiziosa tabella di marcia in vista dell’inaugurazione nel luglio 2012.

Una gestione più efficiente delle risorse
L’idea di sviluppare le nuove terme in altezza e non in larghezza è stata determinata dalla decisione di riutilizzare le fondamenta delle terme preesistenti. Non solo per motivi economici, ma anche per motivi di sicurezza.

Le cosiddette fondamenta profonde, con trivellazioni fino a 20 metri di profondità e relativo ancoraggio di pilastri delle stesse dimensioni, avrebbero potuto raggiungere le preziose sorgenti termali della località termale Warmbad e modificare il loro corso, cosa che si voleva evitare a tutti i costi. Per questo motivo si è scelto di riutilizzare le fondamenta presenti, alle quali comunque è stato aggiunto uno strato di cemento armato dello spessore di 60 centimetri; questa è la solida base che funge da supporto per i quattro piani delle KärntenTherme, per la costruzione in acciaio e alluminio che funge da struttura portante per le superfici finestrate e per la facciata che, dopo un impegnativo lavoro di tinteggiatura, oggi appare splendente.

Negli ambienti interni delle terme gli ospiti vengono accolti da elementi naturali di diverso genere: la quarzite argentata di diversi colori e sfumature caratterizza gli ambienti termali della formula Premium come l’esclusivo hammam; gli ambienti vengono ulteriormente abbelliti da pietra naturale di calcare conchiglifero e dalle piastrelle. L’armonia complessiva è raggiunta grazie all’inserimento di elementi in legno.

Da: ilfriuli.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: