ecoenrico

Il paese “Giffoni Sei Casali” supera il 90% di differenziata

In Comuni Virtuosi on 2 marzo 2011 at 20:48

[1 marzo 2011]

Un altro comune virtuoso nella gestione dei rifiuti è Giffoni Sei Casali, un paesino in provincia di Salerno, in Campania, di 5mila abitanti. Abbiamo parlato con il suo Sindaco Gerardo Marotta per capire qual è stato il percorso che ha portato il comune ad essere tra i primi in Italia nella raccolta differenziata integrata e tra i principali protagonisti dell’Associazione dei Comuni Virtuosi. Marotta, che è stato eletto nel 2007 con una Lista civica, ci racconta che la sua maggioranza viene da lontano, ma nel corso degli anni si è saputa sempre rinnovare ed ha saputo migliorare il progetto partito nel 2002.

«Le ultime cifre, che mi sono appena giunte, ci dicono che abbiamo raggiunto il 94% di raccolta differenziata» ci riferisce al telefono in maniera entusiasta. Ma ci sono anche delle somiglianze con i Castelli Romani: «da anni stiamo combattendo un battaglia contro la realizzazione dell’inceneritore attraverso ricorsi al Tar che speriamo ci portino alla sua definitiva cancellazione. Ci sono molti interessi politici e di privati dietro la sua costruzione, ma grazie alla raccolta differenziata nell’arco di 3-4 anni l’impianto sarà inutile». La battaglia contro la realizzazione del gassificatore dunque non si vince con le dichiarazioni e i proclami politici, ma proponendo un modello alternativo per il trattamento dei rifiuti. Marotta conosce la situazione castellana e ci spiega che si può vincere soltanto presentando un piano efficace di raccolta dei rifiuti.

«Nel corso degli anni il nostro servizio è sempre stato migliorato, apportando le giuste modifiche. Devo ringraziare le persone che lavorano e tutti i cittadini che hanno capito il nostro sforzo. Abbiamo fatto molte cose attraverso la sensibilizzazione e l’educazione all’ambiente nelle scuole, inviando a ogni famiglia tutto il materiale informativo scritto in maniera semplice e intuitiva e devo dire che la risposta è stata fantastica». Il nuovo obiettivo prefissato dalla giunta di Giffoni è arrivare al 2020 con i rifiuti zero «e sono convinto che ci riusciremo». Sono state approvate due delibere che spiegano bene quali sono gli obiettivi e i principi su cui si basa la politica del paese: Rifiuti zero e il documento di Politica Ambientale.

«Oramai è diventata una prassi e tutti i cittadini si sono resi disponibili, non è così difficile, basta avere a cuore il proprio territorio. Il primo step è stato sicuramente realizzare una buona isola ecologica che lavora in maniera efficace dove è possibile portare i rifiuti ingombranti». Il Comune di Giffoni ora è considerato un esempio da seguire, una piccola realtà che vuole emergere e proporre un modello alternativo per tutta la regione campana. «Siamo presi come modello e molto spesso sono chiamato per andare a parlare con gli altri comuni per spiegare il nostro percorso» ci ha detto infine un orgoglioso Marotta.

Da: cittafutura.eu

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: