ecoenrico

Le nuove stazioni di rifornimento

In Mobilità Sostenibile on 16 febbraio 2011 at 11:32

[Mercoledì 16 Febbraio 2011]

Lana. E-move charging station raddoppia
E-move si inserisce perfettamente nell’arredo urbano

La “e-move charging station®” è in grado di gestire simultaneamente la ricarica delle auto, degli scooter e delle biciclette elettriche, queste ultime grazie ad un particolare sistema brevettato che non richiede la presenza del caricabatteria della bici stessa
Dopo Bolzano anche Lana diventa un punto di ricarica per tutti i mezzi elettrici.
La E-move charging station raddoppia.

Il concetto della “e-move charging station®” (e-move srl di Bolzano) risponde perfettamente alla necessità di creare un’infrastruttura idonea a sviluppare una mobilità elettrica applicata al quotidiano della gente, ma anche a quel turismo itinerante che sempre più sta prendendo piede in Europa ed in particolare in Alto Adige e che chiede punti di ricarica.

“Prima con la Fiera di Bolzano e adesso con Autotest di Lana, le partnership continuano nella speranza di vedere aumentare le richieste delle amministrazioni verso questa struttura di ricarica che ad oggi non ha eguali in termini di robustezza, affidabilità, tecnologia e rientro del capitale investito – spiega Antonio Munari della E-move srl -. Grazie ai 20 metri quadrati di esposizione pubblicitaria e al rientro dell’incentivo statale relativo alla produzione di energia da fonti alternative in poco tempo la struttura si ripaga ed i progetti di noleggio dei mezzi elettrici si autofinanziano”.

La “e-move charging station®” è in grado di gestire simultaneamente la ricarica delle auto, degli scooter e delle biciclette elettriche, queste ultime grazie ad un particolare sistema brevettato che non richiede la presenza del caricabatteria della bici stessa.

Capace di inserirsi perfettamente nell’arredo urbano ieri E-move charging station ha raccolto attorno a se grande interesse.

Prima in Italia si pone l’obiettivo di servire le amministrazioni pubbliche nell’importante compito di sviluppare la mobilità elettrica.
Autonoma per quanto riguarda la potenza fotovoltaica produce circa 2 Kilowatt in grado di gestire la ricarica di 10 biciclette elettriche o di un paio di auto elettriche, la e-move charging station è collegata alla rete elettrica grazie alla quale poi recupera l’incentivo statale per la produzione di energia (GSE).

Da: electricmobility.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: